Americana

Salutati come la terra dell’opportunità e della libertà, fin dai tempi di Tocqueville e della Rivoluzione, criticati per l’atteggiamento imperialista, da super potenza dominante, gli Stati Uniti nascondono molte facce e lasciano a bocca aperta, per loro potenza espressiva, in ogni angolo. Le immagini di questo “Grande Paese” che per estensione identifichiamo con un continente (America del Nord), sono presenti nella mente di ogni viaggiatore. La magniloquenza dei paesaggi è dopotutto senza paragoni. Qui negli Stati Uniti tutto è meravigliosamente grande. Perfino le interminabili autostrade, che tagliano gli ambienti con andare rettilinei, scavalcando montagne e deserti, come insegnano le canzoni degli Eagles, attirano quanto le foreste di grattacieli (le famose downtown) che spuntano nei centri finanziari delle grandi città: Chicago, New York, Los Angeles, Houston. Linee costiere spumose, che variano dalle impervie falesie degli stati settentrionali ai lunghi arenili oceanici della California, fino a sentire il profumo dei tropici in Florida. Climi che cambiano, eventi meteorologici estremi, spazi indivisibili che si perdono nell’orizzonte. Tutto in America suggerisce il concetto di avventura, perfino lo spazio urbano.

L’America ti conquista come una ragazza, una seduzione continua

L’analogia tra l’America è una ragazza è davvero ficcante: sembra che questo continente possa ospitarci a braccia aperte, non vediamo l’ora di gettarci su di lei, fare la corte con delle tecniche di seduzione (www.tecniche-di-seduzione.it) spietate, che la corteggino come si deve conquistare una ragazza. Infatti gli Stati Uniti esercitano un forte richiamo dovuto alla loro grande egemonia culturale, che si esercita anche l’utilizzo dei nuovi media, attraverso aziende di successo come quelle hollywoodiane, Google, Apple e McDonalds.